OTTONELLA MOCELLIN e NICOLA PELLEGRINI

Gennaio 2009

Nel mese di gennaio del 2009, in occasione di Arte Fiera, ho ospitato nella mia abitazione i lavori di Ottonella Mocellin e Nicola Pellegrini che illustrano parte di un saggio del poeta palestinese Mahmoud Darwish dedicato ai fiori che crescono in Palestina, intesi come simbolo di bellezza, fertilità e fragilità di quella terra. Le opere fanno parte di un progetto che comprende una videoinstallazione, un libro ed una performance teatrale che racconta la tragedia della vita quotidiana in Israele e in Palestina attraverso le parole dello scrittore israeliano David Grossman, del giornalista palestinese Laila El-Haddad e del poeta palestinese Mahmoud Darwish.

Ottonella Mocellin e Nicola Pellegrini sono nati a Milano nel 1966 e 1962. Vivono e lavorano a Milano. Dal 1984 hanno vissuto a Londra dove hanno studiato Arte Pubblica e Architettura presso la Chelsea School of Art e la Architectural Association. Tra il 2001 e il 2002 hanno rappresentato l’Italia per il PS1 International Studio Program di New York. Il loro lavoro, che comprende installazioni, video, fotografie e performances è stato esposto in musei e gallerie in Italia e all’estero tra cui: le Biennali di Torino, Brescia, Valencia, Tel Aviv e Tirana; National Slovak Gallery, Bratislava; MUAR, Mosca; PS1, New York; Atelier D’Artistes, Marseille; SMART, Amsterdam, Kunst Haus, Dresden; ACC Galerie, Weimar; Galerie du Tableau Marseille, Fondazione la Marrana Monte Marcello; GAM, Bologna; GAM, Torino; Palazzo delle Papesse, Siena; MART, Trento e Rovereto; PAC Milano; PAN Napoli; Galleria Civica Trento; Palazzo Sant’Anna Palermo; MAMBO Bologna e molti altri.